Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di immigrati in Italia, storie di migranti in Italia, storie di bambini migranti, migranti pensiero, storie di migranti libri, storie di migranti a lampedusa, dimmi di storie migranti, archivio immigrazione, testimonianze migrazioni, storia di una migrante

20 persone migranti morte gettate in mare dai trafficanti

Almeno 20 persone sono annegate dopo che i trafficanti hanno gettato in mare decine di migranti mercoledì mattina presto durante il loro viaggio da Gibuti allo Yemen, il terzo incidente del genere nel Golfo di Aden in sei mesi. I sopravvissuti che hanno ricevuto cure mediche presso il Centro di risposta ai migranti dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM) a Obock hanno detto che almeno 200 migranti, compresi i bambini, erano affollati a bordo della nave quando è partita. A trenta minuti dall'inizio del viaggio, i trafficanti hanno costretto circa 80 persone a gettarsi in mare. Cinque corpi sono stati recuperati ieri. "Lavoriamo a stretto contatto con le autorità di Gibuti per assistere i migranti, ma la tragedia di mercoledì è un'ulteriore prova che i criminali continuano a sfruttare le persone che cercano disperatamente di migliorare le loro vite a scopo di lucro, indipendentemente dalle conseguenze", ha affermato Stephanie Daviot, capo missione dell'OIM Gibuti. "I trafficanti di esseri umani devono essere perseguiti per i loro crimini e devono essere stabiliti nuovi percorsi di migrazione per consentire alle persone di perseguire opportunità di lavoro all'estero in modo sicuro, legale e dignitoso". Due incidenti simili a ottobre hanno causato la morte di almeno 50 persone. Ogni anno, decine di migliaia di giovani migranti africani provenienti dalla regione compiono il pericoloso viaggio da paesi come Somalia ed Etiopia a Gibuti, prima di imbarcarsi su navi per lo Yemen e viaggiare verso le nazioni del Golfo in cerca di lavoro. Le restrizioni alla mobilità COVID-19 hanno ridotto drasticamente i viaggi; circa 138.000 persone hanno effettuato il viaggio nel 2019, rispetto alle 37.500 del 2020. Nel gennaio 2021, oltre 2.500 migranti hanno raggiunto lo Yemen da Gibuti e il timore è che, con l'attenuarsi delle restrizioni, altri migranti siano in attesa di attraversare, aumentando la prospettiva di future tragedie. Si ritiene che nello stesso Yemen migliaia di migranti siano bloccati. Molti si trovano ad affrontare pericoli estremi, sfruttamento e abusi. L'OIM, sia a Gibuti che nello Yemen, ha fornito cure mediche di emergenza, cibo, acqua e consulenza ai migranti bloccati. Nell'agosto 2020, l'OIM ha lanciato un appello da 84 milioni di dollari - Piano regionale di risposta ai migranti per il Corno d'Africa e lo Yemen (RMRP) - per rispondere alle esigenze dei migranti nel Corno d'Africa e nello Yemen, compreso Gibuti.

Compra il libro A morte i razzisti

Commenti