Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di immigrati in Italia, storie di migranti in Italia, storie di bambini migranti, migranti pensiero, storie di migranti libri, storie di migranti a lampedusa, dimmi di storie migranti, archivio immigrazione, testimonianze migrazioni, storia di una migrante

Bambina di nove anni più di 500 giorni in un centro di detenzione per migranti

Una madre e sua figlia, entrambe dell’El Salvador, hanno trascorso più di 500 giorni in un centro di detenzione per immigrati negli Stati Uniti, nonostante una norma che limita la detenzione di migranti minorenni a un massimo di 20 giorni, scrive Patricia Sulbarán Lovera. Luisa* ha la voce dolce di una bambina di nove anni, ma a volte risuona saggia oltre i suoi anni. Ha dovuto scrivere lettere ai legislatori, chiedendo alle autorità di rilasciare lei e Ariana*, sua madre, da un centro di detenzione del governo degli Stati Uniti per famiglie di migranti. (* Sia "Luisa" che sua madre, "Ariana", sono falsi nomi in questo rapporto. Hanno chiesto di rimanere anonime perché sono a rischio di espulsione.) Dal 2 febbraio, ha trascorso 531 giorni sotto la custodia del governo degli Stati Uniti insieme a sua madre, mentre cercavano di evitare la deportazione a seguito di una richiesta di asilo non riuscita. Secondo le organizzazioni di assistenza legale che operano nei tre centri di detenzione per famiglie di migranti del paese, Luisa, originaria di El Salvador, è attualmente la minore migrante che ha trascorso più tempo sotto la custodia dell'ICE (US Immigration and Customs Enforcement). Ha trascorso quasi tutto quel tempo al South Texas Family Residential Center, a Dilley, in Texas. "Tutti i miei amici sono già partiti. Io e l'altro mio amico, siamo gli unici rimasti", dice al telefono. Secondo le norme statunitensi esistenti, i bambini migranti devono essere rilasciati dopo aver trascorso un massimo di 20 giorni in detenzione da parte dell'ICE, a seguito del cosiddetto Flores Settlement Agreement del 1997. Luisa e altri quattro bambini dai 3 ai 16 anni, insieme alle loro madri, hanno però trascorso più di 500 giorni presso la stessa struttura.

Compra il mio ultimo libro A morte i razzisti

Commenti