Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di immigrati in Italia, storie di migranti in Italia, storie di bambini migranti, migranti pensiero, storie di migranti libri, storie di migranti a lampedusa, dimmi di storie migranti, archivio immigrazione, testimonianze migrazioni, storia di una migrante

I respingimenti di persone migranti sono illegali per le Nazioni Unite

L'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati ha esortato i paesi dell'UE a iniziare a indagare sulle espulsioni "illegali" dalle frontiere, scrive William Adkins. In risposta ai recenti rapporti secondo cui l'agenzia di frontiera dell'UE Frontex ha sistematicamente respinto i richiedenti asilo, l'UNHCR ha chiesto "indagini urgenti su presunte violazioni e maltrattamenti" in una dichiarazione rilasciata giovedì. "L'UNHCR ha ricevuto un flusso continuo di segnalazioni di alcuni stati europei che limitano l'accesso all'asilo", ha detto l'Assistente dell'Alto Commissario per la Protezione Gillian Triggs, riferendosi anche a incidenti marittimi e all'uso della "violenza al confine". "I respingimenti sono semplicemente illegali", ha aggiunto Triggs. Le leggi internazionali e dell'UE sui diritti umani proteggono coloro che cercano protezione in un paese che le ratifica e proibiscono inoltre alle autorità di rifiutare automaticamente l'ingresso senza alcuna valutazione preventiva. Triggs ha anche osservato che la significativa diminuzione degli arrivi negli ultimi anni dimostra che si tratta di una questione politicizzata, poiché gli arrivi sia dalla terra che dal mare sono diminuiti del 33% dal 2018. "Con così pochi arrivi in Europa, questa dovrebbe essere una situazione gestibile". Nella sua dichiarazione, l'UNHCR ha riconosciuto che alcuni paesi europei hanno più peso di altri, ma ha esortato l'UE a sostenere le loro leggi sui diritti umani e a essere all'altezza del loro "obbligo morale" di accettare i richiedenti asilo. Frontex ha dichiarato mercoledì di aver sospeso le sue operazioni in Ungheria a seguito di una sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea.

Compra il libro A morte i razzisti

Commenti