Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di migranti libri, storie di migranti di successo, brevi storie di immigrati, storie di rifugiati, storia di migrazione, storia di una migrante, storie di migranti bambini, storie di migranti a Lampedusa

Indagine sulla Commissione Europea e gli abusi in Croazia

È stata avviata un'indagine ufficiale sulla presunta incapacità della Commissione europea di proteggere i diritti di migranti e rifugiati che sarebbero stati derubati e abusati dalla polizia ai confini della Croazia, scrive Daniel Boffey. Il difensore civico dell'UE sta indagando sulla potenziale complicità del ramo esecutivo dell'UE nella cattiva amministrazione dei fondi che avrebbero dovuto essere spesi per la supervisione del comportamento degli agenti di frontiera che lavorano sul luogo di alcune violenze. Ci sono state più accuse di respingimenti aggressivi di migranti e rifugiati da parte della polizia croata al confine del paese con la Bosnia, compreso un incidente in cui un migrante è stato colpito a morte. La Croazia ha ripetutamente negato le accuse di violenza da parte della sua pattuglia di frontiera e in ottobre ha detto che avrebbe avviato un'indagine con l'obiettivo di rimuovere ogni dubbio sulla condotta della polizia. A giugno, il Guardian ha rivelato che la commissione aveva nascosto agli eurodeputati i dettagli sull'incapacità del governo croato di spendere i soldi dell'UE impegnati nella supervisione degli agenti di polizia al confine. Un funzionario della Commissione europea ha avvertito in privato che la divulgazione della spesa insufficiente sarà sicuramente vista come uno scandalo. La rivelazione ha evidenziato la situazione dei diritti umani del governo croato e l'apparente disponibilità del ramo esecutivo dell'UE a coprire il fallimento di Zagabria. La Croazia sta cercando di entrare nella zona Schengen senza passaporti dell'UE, una mossa che richiede il rispetto delle norme europee sui diritti umani.

Compra il mio ultimo libro A morte i razzisti

Commenti