Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di migranti libri, storie di migranti di successo, brevi storie di immigrati, storie di rifugiati, storia di migrazione, storia di una migrante, storie di migranti bambini, storie di migranti a Lampedusa

Donne bambini e persone migranti sono più a rischio con il Covid-19

Il relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tratta, Siobhán Mullally, ha detto all'Assemblea generale delle Nazioni Unite che la seconda ondata di COVID-19 ha aumentato i rischi di sfruttamento per donne, bambini, migranti e altre persone vulnerabili. "I rischi di sfruttamento nell'attuale clima economico sono grandi", ha detto Siobhán Mullally, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tratta, presentando il suo rapporto annuale il 28 ottobre all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, secondo un comunicato stampa. "I trafficanti di esseri umani si stanno adattando rapidamente" "Le donne sono state duramente colpite dal crollo delle economie informali e con così tante scuole chiuse, i bambini sono sempre più a rischio di sfruttamento sessuale online e delle peggiori forme di lavoro minorile", ha detto. Il comunicato stampa delle Nazioni Unite ha osservato che, "in tutto il mondo, molti lavoratori migranti rimangono bloccati senza via per tornare a casa e senza benefici sociali dove si trovano. I lavoratori a basso reddito sono stati colpiti dall'aumento della disoccupazione ''. "I trafficanti di esseri umani si stanno adattando rapidamente, soprattutto allo sfruttamento online, ma i governi e la società civile stanno lottando per fornire una protezione efficace alle vittime della tratta", ha detto Mullally. Anche la lotta contro la tratta e gli sforzi per identificare e assistere le vittime sono stati duramente colpiti poiché il governo usa le proprie risorse altrove durante la pandemia. "La discriminazione, la povertà e l'applicazione limitata dei diritti dei lavoratori aumentano tutti i rischi di sfruttamento", ha aggiunto.

Compra il mio ultimo libro A morte i razzisti

Commenti