Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di migranti libri, storie di migranti di successo, brevi storie di immigrati, storie di rifugiati, storia di migrazione, storia di una migrante, storie di migranti bambini, storie di migranti a Lampedusa

Acqua potabile per le persone migranti in Puglia

La Regione Puglia ha annunciato che fornirà ulteriori 500.000 euro per garantire la fornitura di acqua potabile agli insediamenti informali di lavoratori agricoli migranti nella regione. L'iniziativa fa parte del "Su.pr.eme". progetto dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) delle Nazioni Unite in Italia. Uno degli obiettivi di questo progetto è migliorare le condizioni di lavoro per i migranti che lavorano nelle fattorie in Puglia. L'acqua potabile richiesta dalla Regione Puglia continuerà a essere fornita dalla società Acquedotto Pugliese SpA. Lo dice il sito web del ministero dell'Interno italiano "Migrant Integration". L'obiettivo dichiarato, secondo il ministero, è garantire "la disponibilità ininterrotta di un bisogno fondamentale", quello dell'acqua potabile. L'impegno finanziario annunciato deriva da una valutazione dei costi stimati e dei costi già sostenuti. Si è riscontrato che erano necessari "fondi aggiuntivi per coprire i costi stimati". La somma tiene conto dei costi di mercato per l'approvvigionamento di acqua potabile, dei costi di trasporto delle cisterne per l'acqua agli insediamenti, nonché di ogni altra spesa immaginabile o connessa (furgoni settici, ritiro e consegna unità di depurazione, smaltimento).

Compra il mio ultimo libro A morte i razzisti

Commenti