Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di immigrati in Italia, storie di migranti in Italia, storie di bambini migranti, migranti pensiero, storie di migranti libri, storie di migranti a lampedusa, dimmi di storie migranti, archivio immigrazione, testimonianze migrazioni, storia di una migrante

Amnesty International e le violenze sui migranti in Libia

Amnesty International in un nuovo rapporto ha affermato che migliaia di migranti diretti in Europa che sono stati intercettati e rimpatriati in Libia sono stati fatti sparire con la forza dopo essere stati portati fuori da centri di detenzione non ufficiali. Amnesty International ha esortato l'UE a riconsiderare la sua cooperazione con le autorità libiche. Un nuovo rapporto di Amnesty International intitolato "Tra la vita e la morte" afferma che i rifugiati e i migranti in Libia "sono intrappolati in un ciclo di gravi violazioni dei diritti umani e abusi tra cui detenzioni arbitrarie prolungate e altre privazioni illegali della libertà, tortura e altri maltrattamenti, illegali, uccisioni, stupri e altre violenze sessuali, lavoro forzato e sfruttamento per mano di figure statali e non statali in un clima di impunità quasi totale". Il rapporto è stato diffuso giovedì 24 settembre, a seguito dell'annuncio da parte della Commissione Europea del "Nuovo Patto su Migrazione e Asilo". "Queste non sono tutte nuove rivelazioni. Per anni, rifugiati e migranti, difensori e attivisti dei diritti umani libici, giornalisti, organismi delle Nazioni Unite e organizzazioni umanitarie e per i diritti umani hanno lanciato l'allarme sulle orribili condizioni in cui rifugiati e migranti sono costretti a sopportare in Libia ", dice il rapporto. Amnesty International ha affermato che la sua ricerca "ha mostrato costantemente la gamma scioccante di violazioni dei diritti umani e abusi commessi contro rifugiati e migranti in Libia negli ultimi dieci anni".

Compra il mio ultimo libro A morte i razzisti

Commenti