Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di migranti libri, storie di migranti di successo, brevi storie di immigrati, storie di rifugiati, storia di migrazione, storia di una migrante, storie di migranti bambini, storie di migranti a Lampedusa

Salvati 165 migranti da Sea Watch

L'organizzazione di soccorso tedesca Sea-Watch ha salvato mercoledì 165 migranti da gommoni al largo della costa libica. Numerose persone migranti, tra cui donne e bambini, avevano bisogno di cure mediche immediate, ha affermato la ONG.

In una prima operazione di mercoledì mattina, quasi 100 migranti sono stati salvati a circa 29 miglia nautiche al largo di Zawiya, a ovest della capitale libica Tripoli, ha spiegato Sea Watch su Twitter. Alcuni hanno ricevuto cure mediche immediate, tra cui donne, bambini e diversi feriti. Gli infortuni includevano ustioni chimiche dalla miscela carburante-acqua salata nel gommone, ha aggiunto Sea-Watch in una nota.

Sea-Watch ha detto che le guardie costiere libiche avrebbero restituito i migranti in Libia se non li avessero prima portati in salvo.

L'organizzazione ha anche affermato che c'erano

più persone bisognose di aiuto. "Il nostro piano di ricerca Moonbird ha individuato un'altra barca in pericolo con circa 70 persone. L'operazione non è ancora finita", ha aggiunto la ONG.

Più tardi mercoledì Sea-Watch ha annunciato di aver raccolto altri 65 migranti da un gommone.

In una serie di tweet l'organizzazione ha descritto la situazione nel Mediterraneo come "follia", mentre cercava due barche in pericolo e l'aereo Moonbird ha individuato un'altra barca nell'area di responsabilità di Malta, vicino a Lampedusa. Le autorità maltesi e italiane erano state informate, secondo un tweet di Sea-Watch del 17 giugno, alle 18:57.

Secondo il gruppo umanitario italiano Mediterranea Saving Humans che attualmente pattuglia anche il Mediterraneo centrale a bordo della nave Mare Jonio, la guardia costiera libica ha "catturato" un'altra nave migrante mercoledì scorso vicino a Tripoli, riferisce l'AFP.

In una dichiarazione hanno detto: "Impotenti, abbiamo assistito all'intervento dei miliziani libici... in violazione di ogni convenzione internazionale, hanno respinto dozzine di rifugiati verso le bombe e le torture da cui stavano cercando di scappare".

Leggi anche Storie e Notizie

Commenti