Passa ai contenuti principali

Temi attuali: storie di migranti libri, storie di migranti di successo, brevi storie di immigrati, storie di rifugiati, storia di migrazione, storia di una migrante, storie di migranti bambini, storie di migranti a Lampedusa

Immigrati hanno paura di protestare

Alcuni immigrati hanno espresso preoccupazione riguardo alla partecipazione alle proteste per l'uccisione di George Floyd a causa del timore di possibili conseguenze, scrive Mazin Sidahmed.

I membri di La Colmena, un'organizzazione no

profit di Staten Island che lavora con lavoratori latinoamericani e immigrati, hanno detto a Bedford + Bowery che volevano partecipare alle proteste per mostrare sostegno alle persone che affrontano la brutalità della polizia. Hanno appeso degli striscioni con la scritta "Black Lives Matter", "Trans Lives Matter", "Nessun essere umano è illegale" e "Nessun divieto musulmano".

Ma riferisce che anche gli agenti dell'immigrazione e delle autorità doganali stanno sorvegliando le proteste che hanno suscitato paura in molti immigrati, preoccupati di poter essere arrestati e subire espulsioni. Il dipartimento di polizia di New York City ha arrestato oltre 2.000 persone in relazione alle proteste che hanno consumato la città nelle ultime settimane. Alcuni manifestanti privi di documenti a Phoenix stanno attualmente affrontando la deportazione.

Tutto lascia i membri di La Colmena, alcuni dei quali sono privi di documenti e neri, con una decisione difficile da prendere.


Questo accade in molte altre parti del mondo. Ecco perché è fondamentale che coloro i quali sono maggiormente protetti dalla legge si facciano portavoci delle loro istanze.

Leggi anche Storie e Notizie

Commenti