lunedì 6 aprile 2020

Eroi che curano e accolgono

Nonostante la pandemia di coronavirus in corso e le misure di blocco in atto in Francia, centinaia di migranti e richiedenti asilo stanno ancora dormendo all’addiaccio a Parigi e nei pressi della città.

Le ONG locali stanno fornendo assistenza nel miglior modo possibile.

Il 24 marzo, centinaia di migranti che vivevano in un campo di fortuna nel sobborgo parigino di Aubervilliers sono stati trasferiti in hotel e centri sportivi, come parte della lotta della regione contro COVID-19.

"C'erano tende dappertutto, che si estendevano su

tutta l'area. Le tende si toccavano, non era igienico", ha dichiarato Christian Reboul di Doctors of the World, una ONG che ha lanciato l'allarme per settimane a causa della mancanza di adeguata condizioni igienico-sanitarie.

In totale, 732 migranti sono stati evacuati dal campo di Aubervilliers, ma ci sono ancora diverse centinaia, forse persino migliaia, nelle strade. Volontari di ONG come Utopia 56 stanno facendo del loro meglio per trovarli e aiutarli a individuare un alloggio adeguato, inclusa una chiesa parrocchiale.

Ma non tutti finiscono nei rifugi, quindi i volontari organizzano anche giri notturni per vedere chi ha bisogno di aiuto, per distribuire pasti ai richiedenti asilo senza tetto.

Anche questi, come i migranti che continuano a lavorare nei campi, come tutto il personale sanitario che coraggiosamente sta lottando in prima linea contro il virus, cercando di prestare assistenza e offrire cure ai contagiati, sono eroi da celebrare come tali.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento