mercoledì 11 marzo 2020

Pubblicità contro i migranti bandita

Un annuncio pubblicitario su un giornale che
promuove materassi di fabbricazione britannica condannando le "cattive importazioni" insieme a un'immagine di una maschera chirurgica è stato bandito dall’autorità preposta in quanto associa gli immigrati alla diffusione del Coronavirus.

L'annuncio, che è stato pubblicato su Enfield e Haringey Independent il mese scorso, presentava un testo che diceva che “letti britannici [sic] realizzati con orgoglio nel Regno Unito. Nessuna cattiva importazione”.

L'autorità per gli standard pubblicitari ha ricevuto
due denunce secondo cui l'annuncio avrebbe potuto causare gravi offese collegando le preoccupazioni relative all'attuale emergenza sanitaria del Coronavirus alla nazionalità e all’etnia.

Vic Smith Beds ha affermato che non aveva intenzione di compiere reati e che la sua base di clienti è un mix multietnico, quindi non avrebbe avuto senso offendere i suoi clienti. La società ha affermato di aver "girato l'annuncio" alla sua forza lavoro multiculturale "senza che siano stati sollevati problemi".

La compagnia ha dichiarato all'ASA che i suoi letti erano stati fatti nel Regno Unito "piuttosto che stare seduti in un contenitore umido inviato dalla Cina". L'immagine della maschera doveva riferirsi alle spore di muffa che potevano svilupparsi in quelle condizioni e agli odori emessi da sostanze chimiche provenienti da materassi laminati umidi.

L'ASA ha affermato che l'annuncio è stato pubblicato sullo sfondo di notizie di alcuni gruppi, in particolare asiatici, che sono stati maltrattati fisicamente e verbalmente per aver indossato maschere.

Gli accademici hanno avvertito che la pratica porta allo stigma e al razzismo e l'Organizzazione mondiale della sanità ha inviato un promemoria ai governi e alle organizzazioni dei media alla fine di febbraio, esortando le persone a non usare i termini "Wuhan Virus", "Chinese Virus" o "Asian Virus ”.

"I governi, i cittadini, i media, i principali influencer e le comunità hanno un ruolo importante da svolgere nel prevenire e fermare lo stigma che circonda le persone dalla Cina e dall'Asia in generale", ha affermato l'OMS.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento