mercoledì 29 gennaio 2020

Migranti morti nel 2019 per arrivare in America

Più di 800 persone sono morte l'anno scorso attraversando deserti, fiumi e terre remote mentre migravano attraverso le Americhe, rendendo il 2019 uno degli anni più mortali mai registrati, ha dichiarato l'agenzia delle Nazioni Unite per le migrazioni.

I dati del Missing Migrants Project (MMP), raccolti presso il Centro di analisi dei dati dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM) a Berlino, indicano che è il

numero più alto di decessi documentato in questa regione da quando l'IOM ha iniziato a tenere registri sei anni fa.

Dal 2014 sono stati registrati oltre 3.800 decessi in tutto il continente.
"Questi numeri ricordano tristemente che la mancanza di opzioni per la mobilità sicura e legale spinge le persone verso percorsi più invisibili e più rischiosi, mettendole in maggiore pericolo", ha dichiarato Frank Laczko, direttore del Data Analysis Center di IOM.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento