venerdì 11 gennaio 2019

La verità nascosta e capovolta

Noi non siamo razzisti.
Sono loro a essere colonialisti.
È dalla fine del 1440 che lo diciamo, e nessuno ci ascolta.
Questa gente viene da noi da quasi sei secoli a rubare e a conquistare.
A uccidere e a portare malattie.
A impoverire e a soggiogare.
A rendere schiavi gli abitanti.

A imporre cultura e tradizioni.
A devastare ogni cosa.
A massacrare intere generazioni.
A dividere i popoli.
A corrompere i più giovani.
A illudere i più vulnerabili.
A cancellare città e monumenti.
A svilire speranze.
A inquinare acque e cieli.
A sfruttare e manipolare intere società.

E poi, se anche solo uno di noi si azzarda a venire da loro.
Ecco l’invasione, gli stranieri e i muri, i clandestini e ognuno a casa propria.
Purtroppo è ormai tardi, ci vorrebbe la macchina del tempo, per rimetterci in pari.
Altrimenti, dateci la possibilità di tornare indietro con la consapevolezza dell’oggi, poi vediamo chi sono gli immigrati e chi i padroni della propria terra e delle relative ricchezze…



Leggi anche Storie e Notizie
Seguimi anche su Facebook, Instagram, Twitter

Nessun commento:

Posta un commento